Antisismica

Case fatte per le persone

È più di una responsabilità quella di rispettare in maniera assoluta tutte le normative antisimiche in materia di immobili, siano essi abitazioni, edifici industriali o commerciali.
Gli edifici di nuova costruzione, per essere antisismici, devono possedere specifici requisiti di sicurezza finalizzati alla resistenza sismica, recepiti in un progetto strutturale che viene depositato per il controllo alle Amministrazioni Comunali. Inoltre, ogni edificio deve essere progettato in modo che il naturale degrado non pregiudichi le sue prestazioni in termini di resistenza, stabilità e funzionalità.

Fondamentali sono quindi le scelte dei materiali e delle dimensioni strutturali; ovviamente nel rispetto delle legge, chiarissima. Le norme, infatti, stabiliscono quanto devono essere “armati” pilastri e travi, ossia la corretta proporzione tra acciaio e cemento, e prevedono che le armature siano completamente avvolte dalla malta o dal conglomerato di riempimento. Non solo: anche per le costruzioni in acciaio bulloni, chiodi, materie e tipologie usate per la saldatura devono essere conformi alle normative europee.

Cemento armato e acciaio non sono gli unici sistemi strutturali soggetti alle normative antisismiche: il legno ha caratteristiche naturali di grande flessibilità, purché assemblato con adesivi o giunti meccanici; anche le costruzioni in muratura devono rispondere alla normativa adottando corretti criteri progettuali, appropriate tecniche di costruzione e materiali di qualità.

L'innovazione è di casa

Risparmio energetico

Antisismica

Costruzioni innovative

Le ultime news

VAI ALL'ELENCO COMPLETO

La rassegna stampa:
dicono di noi

VAI ALLA RASSEGNA STAMPA

Restiamo in contatto

RICHIEDI UN CONSULTO


Autorizzo il trattamento della privacy redatta sulla base di molteplici ordinamenti legislativi, inclusi gli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679